Archivio mensile:ottobre 2016

A novembre tornano le cene con delitto firmate Paole Alate

baseQuattro insoliti commensali. Quelli che sconvolgeranno una tranquilla cena tra amici. Quattro potenziali assassini che tenteranno, in tutti i modi, di scagionarsi dando la colpa al proprio vicino. Ai partecipanti il compito, coadiuvati da un investigatore, di dare un volto all’assassino e assicurarlo alla giustizia.

La cena con delitto è un detective game che vede i commensali assoluti protagonisti nella parte dell’investigatore. Attraverso le loro domande ma, soprattutto, facendo leva sul proprio acume, i partecipanti al gioco dovranno scoprire: nome dell’assassino, movente e dinamica del delitto.
Il gioco è articolato in due momenti: in una prima fase il master racconterà una storia, coinvolgendo i quattro indiziati. Nella seconda fase un interrogatorio singolo permetterà di scoprire il passato degli indiziati e cosa possa aver spinto l’assassino a colpire.

Milleuno dubbi, un numero di bugie ancora maggiore.
Una sola certezza: sono tutti sospettati.

Per info e prenotazioni: 334 3349640

Parete Bianca: al via la VI edizione

 

14658220_10154136851837832_1756033787_nPrenderà il via il prossimo 3 novembre la sesta edizione di Parete Bianca, evento di punta dell’associazione culturale Parole Alate. Dopo gli ottimi riscontri della scorsa primavera, si rinnova il sodalizio con il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, e la formula dei quattro artisti che esporranno per sette giorni, a partire dal giovedì, i propri lavori e godranno di una serata a loro interamente dedicata, al fine di permettere al pubblico di conoscere l’individuo oltre l’artista, attraverso la apprezzatissima “dinamica chiacchierata”.

Il debutto è affidato a Raffaele Gentiluomo, autore dell’avveniristico progetto “Magritte in 3D”. Il graphics artist, specializzato in ricostruzioni 3D per il settore dei beni culturali e avvezzo alla sperimentazione di nuove forme d’arte, proporrà al pubblico una personale rivisitazione delle opere del pittore belga.

Le mostre successive vedranno l’alternarsi di tre promettenti fotografi: Marco Barile, a partire dal 10 novembre, con la mostra dal titolo “12 – Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino”; sette giorni dopo spazio a Giuseppe Riccardi, autore di “From There”; per concludere, il 24 novembre, con Diego Barone Lumaga e la sua “Sinestesia del paesaggio”.

Come la precedente edizione, si conferma la collaborazione con il comune di Ercolano, che ha rinnovato il patrocinio morale dell’evento, e la partnership con l’emittente web Radio Stonata, che ospiterà ogni lunedì, all’interno del programma Fisheye, gli artisti in cartellone.

Tra le novità della sesta edizione, l’ingresso, tra i partner commerciali dell’evento, di un marchio storico della ristorazione: Brandi – Antica pizzeria della regina d’Italia, che affianca i marchi Pixel Burnt e Vintouch Jewelry.

Soddisfazione nelle parole del direttore artistico dell’evento, Giusi Solaro, impaziente di cominciare. «La precedente edizione ha riscosso un grande consenso di pubblico. Il nostro punto di partenza è senza dubbio quello. Tuttavia abbiamo cercato di migliorare ulteriormente al fine di promuovere un evento che avvicini il pubblico all’arte e permetta di scoprire la fucina di talenti del nostro territorio».

Appuntamento quindi per il 3 novembre prossimo, a partire dalle 20.30, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052).

Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/