Archivi tag: arte

Parete Bianca: l’articolo di Terre di Campania dedicato al nostro evento

Parete Bianca è ormai diventato uno degli appuntamenti più importanti di Parole Alate.

Terre di Campania, associazione che prenderà parte alla settima edizione dell’evento, vi ha dedicato un ampio articolo sul suo sito.

Ricordiamo che la kermesse prenderà il via il 9 novembre alle ore 20.30, e che ogni mostra sarà fruibile per sette giorni, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 20:00 presso Villa Signorini a Ercolano (via Roma 43).
Tutte le informazioni sull’evento e sulle attività dell’associazione sono disponibili sul nostro blog.

 

Parete Bianca: tutto pronto per la settima edizione.

Prenderà il via il prossimo 9 novembre la settima edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata all’arte realizzata dalla nostra associazione. Tante le novità previste per questo nuovo appuntamento, a cominciare dalla location: sarà infatti la settecentesca Villa Signorini, storica villa vesuviana divenuta hotel di lusso e location di manifestazioni e ricevimenti, a ospitare i quattro artisti che, ogni giovedì, presenteranno i propri lavori attraverso una mostra e saranno protagonisti di una divertente chiacchierata che permetterà al pubblico di scoprire l’uomo dietro l’artista.
A dare il via alla settima edizione il fotografo Fabrizio Ricciardiello che, il 9 novembre, si presenterà al pubblico con la mostra Extra Moenia. Fuori le mura di Neapolis. Sette giorni dopo sarà la volta di Giuseppe Ottaiano, ideatore del portale Terre di Campania, autore di Castelli irpini. Una rete di comunicazione. Terzo appuntamento, il 23 novembre, dedicato ad Angelo Casteltrione e Alessandra Basile, autori del progetto fotografico Donne di terra. 12 esperienze di resistenza contadina in Campania. La fine del mese coinciderà con la quarta e ultima mostra fotografica della quale sarà protagonista Andrea Sarno con Stop Hiding.
«Parete Bianca» commenta Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento «è divenuto, col tempo, non soltanto l’evento di punta della nostra associazione ma pure una fucina di talenti e un’opportunità per farsi apprezzare». Un prestigio certificato da Corrado Sorbo, general manager di Villa Signorini, ben lieto di sposare la causa Parole Alate per valorizzare la struttura e offrire una prestigiosa vetrina ai giovani artisti presenti sul territorio.
Confermata, anche quest’anno, la partnership con l’azienda Vintouch Jewels e la collaborazione con la Radio Stonata che, all’interno del programma Fisheye, dedicherà ampio spazio alla rassegna e ai suoi protagonisti.
Ogni mostra sarà fruibile per sette giorni, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 20:00 presso Villa Signorini a Ercolano (via Roma 43). Tutte le informazioni sull’evento e sulle attività dell’associazione sono disponibili sul nostro blog.

La Sinestesia del paesaggio di Diego Barone Lumaga chiude Parete Bianca

dsc_1040-fileminimizerSi avvia alla conclusione la sesta edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata ai nuovi artisti del territorio, organizzata dall’associazione culturale torrese Parole Alate. Giovedì 24 novembre, nella cornice del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita di Ercolano, è stata la volta del fotografo torrese Diego Barone Lumaga che ha condiviso col pubblico gli scatti della mostra Sinestesia del paesaggio.
Trentasette anni, la passione per bicicletta e per le pellicole di animazione disneyane, Diego ha reso immortali alcuni scorci di posti visitati nel corso degli anni. Immagini fortemente suggestive, supportate dall’utilizzo della tecnica del bianco e nero, che hanno incantato il pubblico, accorso numeroso per sostenere questo fotografo che fa dell’umiltà il proprio punto di forza e mostra, nei suoi scatti, una grande sensibilità artistica.
«Alcune immagini» ha dichiarato durante la chiacchierata disinteressata di cui è stato protagonista «sono state raccolte mentre ero in bici. Il mondo viene percepito in maniera completamente differente stando sulle due ruote. Inoltre, ogni immagine è specchio non solo di una suggestione legata al luogo, ma pure di uno stato d’animo».
Stato d’animo reso parola attraverso delle didascalie che hanno incuriosito gli spettatori al pari degli scatti proposti.
Dopo la mostra di Barone Lumaga, che sarà visitabile ogni giorno dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 a Ercolano fino al 30 novembre, Parete Bianca saluterà gli spettatori. Non prima però di dare appuntamento alla prossima edizione prevista per la primavera del 2017. «L’associazione culturale Parole Alate» dichiara Giusi Solaro, direttore artistico della kermesse, «ha fatto di Parete Bianca un evento di punta. Desideriamo portare avanti questo progetto augurandoci di poter contare sul supporto di istituzioni, partner commerciali e media che hanno scommesso sul nostro evento».
Non resta che lasciar partire il countdown. Alla prossima primavera non manca poi molto.

Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Parete Bianca: Si riparte “Da lì”.

img_4404-fileminimizerGiro di boa per la sesta edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata ai nuovi artisti del territorio, organizzata dall’associazione culturale torrese Parole Alate. Giovedì 17 novembre, nell’elegante cornice del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita di Ercolano, è stata la volta del fotografo napoletano Giuseppe Riccardi che ha incantato il pubblico con la mostra From there.

Ventotto anni, una passione per i cortometraggi e i film d’essai, Giuseppe ha raccontato la città di Napoli attraverso dieci scatti in cui luci e ombre contendono la scena a inconsapevoli protagonisti di scatti particolarmente suggestivi.

Un linguaggio, quello delle istantanee, che fa parte del vastissimo background di questo giovane artista dalle idee molto chiare. «La fotografia» dichiara «è uno dei miei modi di esprimermi. Nel corso degli anni ho condiviso i miei pensieri attraverso la scrittura, la scenografia, i cortometraggi. Questi scatti rappresentano la mia città e il personale rapporto con i concetti di luce e ombra».

Particolarmente apprezzata la mostra di questo ragazzo messosi in gioco per soddisfare la curiosità di un pubblico quanto mai partecipe, all’interno della chiacchierata disinteressata che l’associazione Parole Alate organizza durante la serata d’inaugurazione della mostra. Si è scoperto, così, che Giuseppe ama il Requiem di Giuseppe Verdi e che ha vissuto due anni a Barcellona, una città quanto mai cosmopolita che ha influenzato anche il suo modo di fare arte.

Per l’associazione Parole Alate, archiviata la terza serata, conto alla rovescia per l’ultimo appuntamento di Parete Bianca. L’evento conclusivo sarà la mostra fotografica di Diego Barone Lumaga dal titolo Sinestesia del paesaggio, a partire da giovedì 24.

Per quanti volessero visitare la personale di Giuseppe Riccardi, potranno farlo recandosi, ogni giorno dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052).

Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

12_Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino che incanta

img_4298-fileminimizerContinua, con successo, la sesta edizione di Parete Bianca, la kermesse artistica organizzata dall’associazione culturale Parole Alate. Giovedì 10 novembre, nella suggestiva cornice del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita di Ercolano, ha infatti debuttato 12_Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino, mostra del giovane fotografo Marco Barile.

Studente universitario di 27 anni con la passione per la musica e una venerazione per il film “Il Padrino”, Barile ha raccontato al pubblico, attraverso ventiquattro scatti, il cambiamento dello stesso luogo a distanza di 12 ore. Scorci di una città qualunque, la sua natia Portici, che muta aspetto a seconda dell’orario in cui l’obiettivo fissa gli istanti.

Per Marco Barile, che si è raccontato in una divertente chiacchierata col pubblico in cui ha fatto conoscere l’uomo dietro l’artista, si è trattato della prima mostra personale. Esposizione per la quale ha ringraziato l’associazione Quattro Quadrati, della quale fa parte, che intende creare una vera sinergia con Parole Alate.

L’associazione torrese, intanto, si gode l’ennesimo ottimo risultato della sua kermesse di punta. Un pubblico sempre più variegato e desideroso di scoprire gli artisti del territorio e una fiducia ripagata da partner commerciali prestigiosi e il sostegno dell’amministrazione comunale di Ercolano. Inoltre l’assidua collaborazione col programma radiofonico Fisheye, all’interno del quale vengono regalate interessanti anteprime della mostra ventura. Come quella di giovedì 17 novembre, giorno in cui si arriva al giro di boa, con la mostra fotografica di Giuseppe Riccardi dal titolo “From there”.

Per il momento, per quanti volessero visitare la personale di Marco Barile, potranno farlo recandosi, ogni giorno dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052).

Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Magritte in 3D conquista il pubblico di Parete Bianca

img_4116-fileminimizer-1Comincia sotto una buona stella la sesta edizione di Parete Bianca. La kermesse artistica organizzata – sotto la direzione artistica di Giusi Solaro – dall’associazione culturale Parole Alate, incanta il pubblico del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita di Ercolano grazie a Magritte in 3D, proiezione dell’artista ercolanese Raffaele Gentiluomo.

Come sempre, ottima la risposta del pubblico che ha partecipato all’evento inaugurale di un evento divenuto un punto di riferimento per tantissimi artisti esordienti che hanno la possibilità, rispettando il concept di Parete Bianca, di proporre la propria idea di arte e farsi conoscere al grande pubblico attraverso una serata a loro dedicata.

«Una formula vincente – dichiara il direttore artistico Giusi Solaro – che muta anno per anno nella forma, ma non nella sostanza. Quel che ci aspettiamo da questa nuova edizione di Parete Bianca è avvicinare le nuove generazioni all’arte. E parliamo non soltanto di artisti emergenti e desiderosi di mettersi in mostra, ma anche e soprattutto dei fruitori di eventi del genere. Il target di età è estremamente vasto, segno inequivocabile che l’arte è un linguaggio universale che abbatte qualsiasi barriera». Parete Bianca rinnova inoltre una collaborazione con alcuni marchi prestigiosi e col comune di Ercolano. «Un grazie all’amministrazione comunale di Ercolano è doveroso. Questa città ci ha insignito del patrocinio morale e ci auguriamo di ripagare sul campo tanta fiducia».

Confermata, anche per questa sesta edizione, la collaborazione con la piattaforma web Radio Stonata che, all’interno del programma Fish Eye, regala una divertente anteprima delle mostre, attraverso una chiacchierata on air con l’artista in cartellone.

Giovedì 10 novembre, con inizio alle 20.30, si alzerà il sipario su 12 – Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino, mostra fotografica affidata a Marco Barile.

Appuntamento quindi per il 10 novembre prossimo, a partire dalle 20.30, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052). Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Parete Bianca 2016: il 6 aprile parte la quinta edizione

LOCANDINA2016Prenderà il via il prossimo 6 aprile la quinta edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata all’arte, organizzata dall’associazione culturale Parole Alate. Confermata la location, il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, e la formula dei quattro artisti che, ogni mercoledì, inaugureranno con la loro personale all’interno di una serata che permetterà ai partecipanti di conoscere questi artisti abituati a “parlare per immagini”, attraverso una “dinamica chiacchierata”.

Il debutto sarà affidato alla coppia Clelio Alfinito, scenografo, e Francesca Romana Scudiero, costumista. Due professionisti del mondo dello spettacolo che presenteranno, con la mostra “Gli abiti del Palazzo dello Spagnolo”, alcuni bozzetti di abiti d’epoca.

Sette giorni dopo sarà la volta di Sara Coratella, giovanissima fotografa, che proporrà al pubblico gli scatti della personale “Lost in translation”.

Medesimo percorso per Nando Spiezia che, il 20 aprile, si presenterà con la mostra “#Trip”.

L’ultima tappa dell’evento, prevista per il 4 maggio, sarà affidata all’esperienza e al talento di Angelo Casteltrione con la sua mostra “Genius Loci, ovvero gli spazi emotivamente vissuti”.

Confermati il patrocinio morale del comune di Ercolano e la partnership con Radio Stonata, con gli artisti che diventeranno protagonisti della trasmissione Fisheye durante la quale si racconteranno agli ascoltatori e presenteranno la loro mostra.
Tra le novità di questa edizione, l’avvento del nuovo direttore artistico Giusi Solaro, alacremente a lavoro da mesi per realizzare una nuova edizione che promette di migliorare gli ottimi risultati della precedente edizione.

Appuntamento quindi per il 6 aprile, a partire dalle 20.30, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano. Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Teatro: “Nefàs. La forma del vento” dal 15 al 17 Gennaio al Teatro Arca’s

nefas_correttaFinalmente si torna in scena. Il prossimo weekend saremo impegnati nella trasposizione teatrale di “Nefàs. La forma del vento”, tratto dall’omonimo romanzo di Stefania Di Iorio, edito da Homo Scrivens.

Due storie parallele, quella di Marta che vive sospesa tra cielo e terra, e quella di Amir, soprannominato Nefàs, che corre da quando era bambino. Due viaggi tra passato e presente, un’unica meta. Una storia, un unico cammino, durante il quale tutto acquista un senso e ogni cosa si plasma e prende la forma del vento.

Il cast è composto da: Annalisa Raiola, Dario Gaetano, Fabiana Spinosa, Giusi Solaro, Paquito Catanzaro
Regia: Paquito Catanzaro
Assistente alla regia: Serena Cerullo
Foto di scena: Donatello Ottaviano

Lo spettacolo, inserito nella rassegna “Verba volant. Quando il libro diventa spettacolo”, andrà in scena:
venerdì 15 gennaio ore 21.00
sabato 16 gennaio ore 18.00
domenica 17 gennaio ore 18.00
presso il Teatro Arca’s, via della Veterinaria 63 – Napoli

Per info e prenotazioni: parolealate@email.it o 3343349640