Archivi tag: bianca

Parete Bianca VII. La mostra di Giuseppe Ottaiano

Continua, con successo, la settima edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata all’arte organizzata dall’associazione culturale torrese Parole Alate.

Nella suggestiva cornice dell’hotel Villa Signorini di Ercolano, giovedì 16 novembre, è stata la volta di “Castelli irpini. Una rete di comunicazione” mostra fotografica realizzata da Giuseppe Ottaiano, fondatore dell’associazione culturale Terre di Campania.

Un progetto fotografico, quello presentato all’interno dell’evento, che mira a valorizzare l’immenso patrimonio della regione Campania in fatto di castelli: oltre duecento siti che Ottaiano, nel corso degli anni, ha visitato, immortalato e condiviso grazie a mostre, incontri col pubblico (non ultima la partecipazione all’Expo 2016), con le scuole e attraverso un portale che ha come obiettivo la rivalutazione di un territorio troppo spesso balzato agli onori della cronaca per le proprie nefandezze, più che per l’immenso patrimonio naturalistico e d’arte di cui dispone.

Estremamente positivo l’impatto della mostra sul pubblico: gli scatti, infatti, hanno riscosso consensi e generato un interessante dibattito con argomento la Campania e le sue meraviglia. La serata ha, inoltre, gettato le basi per nuove collaborazioni tra associazioni.

«Terre di Campania» dichiara il direttore artistico dell’evento, Giusi Solaro, «è stata una piacevolissima scoperta. Circa un anno fa, all’interno della fiera editoriale Ricomincio dai Libri, abbiamo prospettato la possibilità di realizzare un progetto a quattro mani. Con soddisfazione, ecco qui una mostra che ci ha fatto scoprire meraviglie nascoste a pochi passi da casa nostra. Ci auguriamo che questo sia il primo passo di un lungo e fattivo percorso».

Il discorso della collettività, della rete tra associazioni continua: giovedì 23, infatti, tocca ad Angelo Casteltrione e Alessandra Basile, autori della mostra “Donne di terra: 12 storie di resistenza contadina in Campania”. Un racconto per immagini del territorio campano attraverso gli sguardi e il duro lavoro di donne che hanno dedicato alla terra la propria vita.

Parete Bianca: l’articolo di Terre di Campania dedicato al nostro evento

Parete Bianca è ormai diventato uno degli appuntamenti più importanti di Parole Alate.

Terre di Campania, associazione che prenderà parte alla settima edizione dell’evento, vi ha dedicato un ampio articolo sul suo sito.

Ricordiamo che la kermesse prenderà il via il 9 novembre alle ore 20.30, e che ogni mostra sarà fruibile per sette giorni, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 20:00 presso Villa Signorini a Ercolano (via Roma 43).
Tutte le informazioni sull’evento e sulle attività dell’associazione sono disponibili sul nostro blog.

 

Parete Bianca: tutto pronto per la settima edizione.

Prenderà il via il prossimo 9 novembre la settima edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata all’arte realizzata dalla nostra associazione. Tante le novità previste per questo nuovo appuntamento, a cominciare dalla location: sarà infatti la settecentesca Villa Signorini, storica villa vesuviana divenuta hotel di lusso e location di manifestazioni e ricevimenti, a ospitare i quattro artisti che, ogni giovedì, presenteranno i propri lavori attraverso una mostra e saranno protagonisti di una divertente chiacchierata che permetterà al pubblico di scoprire l’uomo dietro l’artista.
A dare il via alla settima edizione il fotografo Fabrizio Ricciardiello che, il 9 novembre, si presenterà al pubblico con la mostra Extra Moenia. Fuori le mura di Neapolis. Sette giorni dopo sarà la volta di Giuseppe Ottaiano, ideatore del portale Terre di Campania, autore di Castelli irpini. Una rete di comunicazione. Terzo appuntamento, il 23 novembre, dedicato ad Angelo Casteltrione e Alessandra Basile, autori del progetto fotografico Donne di terra. 12 esperienze di resistenza contadina in Campania. La fine del mese coinciderà con la quarta e ultima mostra fotografica della quale sarà protagonista Andrea Sarno con Stop Hiding.
«Parete Bianca» commenta Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento «è divenuto, col tempo, non soltanto l’evento di punta della nostra associazione ma pure una fucina di talenti e un’opportunità per farsi apprezzare». Un prestigio certificato da Corrado Sorbo, general manager di Villa Signorini, ben lieto di sposare la causa Parole Alate per valorizzare la struttura e offrire una prestigiosa vetrina ai giovani artisti presenti sul territorio.
Confermata, anche quest’anno, la partnership con l’azienda Vintouch Jewels e la collaborazione con la Radio Stonata che, all’interno del programma Fisheye, dedicherà ampio spazio alla rassegna e ai suoi protagonisti.
Ogni mostra sarà fruibile per sette giorni, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 20:00 presso Villa Signorini a Ercolano (via Roma 43). Tutte le informazioni sull’evento e sulle attività dell’associazione sono disponibili sul nostro blog.

Parete Bianca: al via la VI edizione

 

14658220_10154136851837832_1756033787_nPrenderà il via il prossimo 3 novembre la sesta edizione di Parete Bianca, evento di punta dell’associazione culturale Parole Alate. Dopo gli ottimi riscontri della scorsa primavera, si rinnova il sodalizio con il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, e la formula dei quattro artisti che esporranno per sette giorni, a partire dal giovedì, i propri lavori e godranno di una serata a loro interamente dedicata, al fine di permettere al pubblico di conoscere l’individuo oltre l’artista, attraverso la apprezzatissima “dinamica chiacchierata”.

Il debutto è affidato a Raffaele Gentiluomo, autore dell’avveniristico progetto “Magritte in 3D”. Il graphics artist, specializzato in ricostruzioni 3D per il settore dei beni culturali e avvezzo alla sperimentazione di nuove forme d’arte, proporrà al pubblico una personale rivisitazione delle opere del pittore belga.

Le mostre successive vedranno l’alternarsi di tre promettenti fotografi: Marco Barile, a partire dal 10 novembre, con la mostra dal titolo “12 – Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino”; sette giorni dopo spazio a Giuseppe Riccardi, autore di “From There”; per concludere, il 24 novembre, con Diego Barone Lumaga e la sua “Sinestesia del paesaggio”.

Come la precedente edizione, si conferma la collaborazione con il comune di Ercolano, che ha rinnovato il patrocinio morale dell’evento, e la partnership con l’emittente web Radio Stonata, che ospiterà ogni lunedì, all’interno del programma Fisheye, gli artisti in cartellone.

Tra le novità della sesta edizione, l’ingresso, tra i partner commerciali dell’evento, di un marchio storico della ristorazione: Brandi – Antica pizzeria della regina d’Italia, che affianca i marchi Pixel Burnt e Vintouch Jewelry.

Soddisfazione nelle parole del direttore artistico dell’evento, Giusi Solaro, impaziente di cominciare. «La precedente edizione ha riscosso un grande consenso di pubblico. Il nostro punto di partenza è senza dubbio quello. Tuttavia abbiamo cercato di migliorare ulteriormente al fine di promuovere un evento che avvicini il pubblico all’arte e permetta di scoprire la fucina di talenti del nostro territorio».

Appuntamento quindi per il 3 novembre prossimo, a partire dalle 20.30, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052).

Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

#Trip, la mostra fotografica di Nando Spiezia

IMG_2194

Giro di boa per la quinta edizione di Parete Bianca. All’interno della suggestiva cornice del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita a Ercolano, l’associazione culturale Parole Alate ha presentato la mostra fotografica del giovane artista Nando Spiezia, autore di “#Trip”, un vero e proprio viaggio tra immagini, suggestioni e social network. «Tutte le immagini» racconta emozionato «sono state catturate con uno smartphone e caricate sul mio profilo di instagram. Di lì è nata l’idea di raccontarmi attraverso questi scatti». Immagini che, talvolta, parlano all’autore, il quale deve “limitarsi” a rendere eterno un istante. Questo, in sintesi, il pensiero di Nando, ragazzo con le idee molto chiare in fatto di fotografia.

«La fotografia è diventata il mio lavoro. Mi sono formato in un’accademia, imparando tecniche e stili. Ho avuto la possibilità, nel tempo, di mettermi alla prova anche come fotoreporter, per Parete Bianca ho voluto proporre il Nando di ogni giorno, quello che ha avuto la fortuna di visitare molti posti e che spera di poter girare il mondo per catturare istanti, luoghi e stati d’animo».

Notevole, come sempre, la partecipazione di un pubblico più che mai variegato. «Siamo felici» esordisce Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento, «Parete Bianca è una realtà che cresce evento dopo evento. La soddisfazione più grande sta nella partecipazione di un pubblico giovanissimo e di quello più maturo. Segno inequivocabile che eventi del genere sono un veicolo comunicativo di grande impatto».

Per quanti volessero visitare la mostra “#Trip” potranno recarsi, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano.

Dulcis in fundo, non resta che attendere il 4 maggio prossimo, per l’ultimo evento di questa quinta edizione. Protagonista il fotografo Angelo Casteltrione con la mostra fotografica “Genius Loci. Ovvero gli spazi emotivamente vissuti”.

Per ulteriori aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Lost in Translation: la mostra di Sara Coratella

IMG_0986 (FILEminimizer)

Prosegue, con grande successo, la quinta edizione di Parete Bianca, la kermesse organizzata e promossa dall’associazione culturale Parole Alate presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita. Protagonista della seconda serata la giovanissima fotografa Sara Coratella, autrice e protagonista di “Lost in Translation”, un vero e proprio racconto per immagini che ha per protagonisti due ragazzi in uno scenario suggestivo e multiforme, Napoli.
Formatasi da autodidatta, Sara è una ragazza dalla idee molto chiare che desidera trasformare questa sua passione in una professione e non nasconde l’idea, un giorno, di avvicinarsi alla settima arte, specializzandosi in direzione della fotografia. Tornando alla sua mostra dichiara: «L’idea di fondo nasce circa un anno fa e trae ispirazione dall’omonimo film diretto da Sofia Coppola. Quel che volevo raccontare era una storia d’amore cruda e vera ma soprattutto focalizzare la mia attenzione sulle connessioni».
Connessioni, sentimenti e idee espresse perfettamente in una serie di scatti che hanno riscosso i favori del pubblico accorso, come sempre, numeroso.
«Siamo molto felici» dichiara Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento, «della risposta del pubblico. Questa nuova edizione di Parete Bianca era partita sotto una buona stella e la presenza e la partecipazione del pubblico alla mostra di Sara Coratella ci conferma che stiamo lavorando bene».
Nemmeno il tempo di godersi gli scatti di “Lost in Translation”, che per i ragazzi di Parole Alate è già tempo di countdown. Quello che precede la mostra di Nando Spiezia protagonista, a partire dal 20 aprile, della personale “#Trip”.
Per quanti volessero visitare le mostre possono recarsi, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano.
Per ulteriori aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Nero Napoletano: Medea all’ombra del Vesuvio in un nuovo graphic novel

nero_napoletano

Si aprirà il prossimo 31 gennaio, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita ad Ercolano, il vernissage dal titolo “Nero Napoletano”, organizzato dall’associazione culturale Parole Alate, in collaborazione con la Scuola Italiana di Comix.

In mostra le tavole originali di un graphic novel, realizzato dalla Scuola Italiana di Comix, che ha visto la partecipazione di alcuni tra i maggiori disegnatori del fumetto italiano: Bruno Brindisi, Alessandro Rak, Raul & Gianluca Cestaro e molti altri ancora.

Il mito di Medea come ideale punto di partenza di una storia che si sviluppa tra i vicoli di una Napoli contemporanea, tra clan in lotta e un passato che segna irrimediabilmente l’esistenza dei personaggi, delineati da sceneggiatori del calibro di: Sergio Brancato, Claudio Falco e Michele Assante del Leccese.

Proprio quest’ultimo, in compagnia del direttore della Scuola Italiana di Comix, Mario Punzo, sarà presente al debutto della mostra, il prossimo 31 gennaio a partire dalle 18:00.

Le tavole originali di questo graphic novel, recentemente adattato per il mercato editoriale spagnolo, saranno in esposizione fino al 12 febbraio prossimo, dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 20:00.

Per l’associazione culturale Parole Alate l’occasione per rinnovare la collaborazione con la Scuola Italiana di Comix e con il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita e per promuovere l’evento Parete Bianca, che debutterà il prossimo 6 aprile.

Appuntamento, quindi, per domenica 31 gennaio, a partire dalle 18.00 presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, Corso Resina 302/304.

Gli eventi di Parete Bianca.