Archivi tag: eventi

Parete Bianca VII. La mostra di Giuseppe Ottaiano

Continua, con successo, la settima edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata all’arte organizzata dall’associazione culturale torrese Parole Alate.

Nella suggestiva cornice dell’hotel Villa Signorini di Ercolano, giovedì 16 novembre, è stata la volta di “Castelli irpini. Una rete di comunicazione” mostra fotografica realizzata da Giuseppe Ottaiano, fondatore dell’associazione culturale Terre di Campania.

Un progetto fotografico, quello presentato all’interno dell’evento, che mira a valorizzare l’immenso patrimonio della regione Campania in fatto di castelli: oltre duecento siti che Ottaiano, nel corso degli anni, ha visitato, immortalato e condiviso grazie a mostre, incontri col pubblico (non ultima la partecipazione all’Expo 2016), con le scuole e attraverso un portale che ha come obiettivo la rivalutazione di un territorio troppo spesso balzato agli onori della cronaca per le proprie nefandezze, più che per l’immenso patrimonio naturalistico e d’arte di cui dispone.

Estremamente positivo l’impatto della mostra sul pubblico: gli scatti, infatti, hanno riscosso consensi e generato un interessante dibattito con argomento la Campania e le sue meraviglia. La serata ha, inoltre, gettato le basi per nuove collaborazioni tra associazioni.

«Terre di Campania» dichiara il direttore artistico dell’evento, Giusi Solaro, «è stata una piacevolissima scoperta. Circa un anno fa, all’interno della fiera editoriale Ricomincio dai Libri, abbiamo prospettato la possibilità di realizzare un progetto a quattro mani. Con soddisfazione, ecco qui una mostra che ci ha fatto scoprire meraviglie nascoste a pochi passi da casa nostra. Ci auguriamo che questo sia il primo passo di un lungo e fattivo percorso».

Il discorso della collettività, della rete tra associazioni continua: giovedì 23, infatti, tocca ad Angelo Casteltrione e Alessandra Basile, autori della mostra “Donne di terra: 12 storie di resistenza contadina in Campania”. Un racconto per immagini del territorio campano attraverso gli sguardi e il duro lavoro di donne che hanno dedicato alla terra la propria vita.

Parete Bianca: l’articolo di Terre di Campania dedicato al nostro evento

Parete Bianca è ormai diventato uno degli appuntamenti più importanti di Parole Alate.

Terre di Campania, associazione che prenderà parte alla settima edizione dell’evento, vi ha dedicato un ampio articolo sul suo sito.

Ricordiamo che la kermesse prenderà il via il 9 novembre alle ore 20.30, e che ogni mostra sarà fruibile per sette giorni, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 20:00 presso Villa Signorini a Ercolano (via Roma 43).
Tutte le informazioni sull’evento e sulle attività dell’associazione sono disponibili sul nostro blog.

 

Parete Bianca: tutto pronto per la settima edizione.

Prenderà il via il prossimo 9 novembre la settima edizione di Parete Bianca, la kermesse dedicata all’arte realizzata dalla nostra associazione. Tante le novità previste per questo nuovo appuntamento, a cominciare dalla location: sarà infatti la settecentesca Villa Signorini, storica villa vesuviana divenuta hotel di lusso e location di manifestazioni e ricevimenti, a ospitare i quattro artisti che, ogni giovedì, presenteranno i propri lavori attraverso una mostra e saranno protagonisti di una divertente chiacchierata che permetterà al pubblico di scoprire l’uomo dietro l’artista.
A dare il via alla settima edizione il fotografo Fabrizio Ricciardiello che, il 9 novembre, si presenterà al pubblico con la mostra Extra Moenia. Fuori le mura di Neapolis. Sette giorni dopo sarà la volta di Giuseppe Ottaiano, ideatore del portale Terre di Campania, autore di Castelli irpini. Una rete di comunicazione. Terzo appuntamento, il 23 novembre, dedicato ad Angelo Casteltrione e Alessandra Basile, autori del progetto fotografico Donne di terra. 12 esperienze di resistenza contadina in Campania. La fine del mese coinciderà con la quarta e ultima mostra fotografica della quale sarà protagonista Andrea Sarno con Stop Hiding.
«Parete Bianca» commenta Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento «è divenuto, col tempo, non soltanto l’evento di punta della nostra associazione ma pure una fucina di talenti e un’opportunità per farsi apprezzare». Un prestigio certificato da Corrado Sorbo, general manager di Villa Signorini, ben lieto di sposare la causa Parole Alate per valorizzare la struttura e offrire una prestigiosa vetrina ai giovani artisti presenti sul territorio.
Confermata, anche quest’anno, la partnership con l’azienda Vintouch Jewels e la collaborazione con la Radio Stonata che, all’interno del programma Fisheye, dedicherà ampio spazio alla rassegna e ai suoi protagonisti.
Ogni mostra sarà fruibile per sette giorni, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16 alle 20:00 presso Villa Signorini a Ercolano (via Roma 43). Tutte le informazioni sull’evento e sulle attività dell’associazione sono disponibili sul nostro blog.

Novant’anni e non li dimostra. Voci, eroi e divine intercessioni di un culto chiamato Società Sportiva Calcio Napoli.

locandina2Ritorna lo spettacolo itinerante che la compagnia teatrale Parole Alate proporrà il 4 e 5 febbraio prossimi presso il centro studi “Luca Giordano” a Napoli.
Una storia tinta d’azzurro è il modo più breve ed efficace per raccontare queste dieci pièce teatrali, che hanno come filo la lunga e gloriosa storia di una squadra, simbolo di un’intera città.

Da quella sera d’agosto di novant’anni fa, giorno celebrato come La nascita del mito, a un rosario calcistico pagano, passando attraverso simboli come l’immancabile marenna che sollazza i palati dei tifosi, al Ciuccio eletto a simbolo della squadra.
All’interno di questo lungo excursus temporale, trovano spazio calciatori come Diego Armando Maradona, Hasse Jeppson e Peppe Bruscolotti, ma pure personaggi equivoci che sembrano attirare la malasorte e donne che tentano, attraverso il calcio, di risvegliare l’appetito sessuale dei propri mariti.

In scena quattro attori: Annalisa Raiola, Giano Vander, Giusi Solaro e Paquito Catanzaro, regista e autore del testo.

Appuntamento, quindi, per il 4 e 5 febbraio nei seguenti orari:

Sabato 4, ore 18:30 e 20:30
Domenica 5, ore 17:00 e 19:00

presso il Centro Studi Luca Giordano, via Pessina 66, Napoli (ingresso su invito).

Per prenotazioni e informazioni: 0815448130 3665677651 3343349640

Decamerone Napoletano: il 2017 comincia col ritorno delle leggende napoletane.

GUARDA LA PHOTO GALLERY DI “DECAMERONE NAPOLETANO” DEL 5 GENNAIO 2017

decamerone_smallDecamerone Napoletano. Corteggiamenti, intrallazzi e amorosi sensi tra le lenzuola della Sirena Partenope. Torna lo spettacolo itinerante che la compagnia teatrale Parole Alate presenterà il 5 gennaio 2017, alle ore 20:00, in un’insolita cornice: un’abitazione privata nel cuore del centro storico di Napoli.
Filo conduttore di queste dieci storie è il sesso, espediente narrativo per raccontare storie autentiche e autentiche leggende che fanno ormai parte del patrimonio culturale napoletano.
Dai tempi dei Lupanari, le celebri case di tolleranza pompeiane, ai giorni nostri, il sesso indossa vesti discinte o castigate, divenendo preghiera, in un peccaminoso rosario erotico pagano, o si fa scherzo, coi novanta numeri della scostumatissima tombola.

Il sesso che viaggia attraverso i secoli, indossando gli abiti di corte di Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Asburgo, i celebri e gaudenti sovrani del Regno delle Due Sicilie. Inoltre, un “duello di versi” che vede contrapposti i celebri poeti Ferdinando Russo e Giacomo Leopardi, e la genesi della celebre canzone La tammurriata nera insieme a una versione assai credibile della preparazione del primo zabaione della storia.
In scena quattro attori: Annalisa Raiola, Giano Vander, Valeria Bassolino e Paquito Catanzaro, regista e autore del testo.

Appuntamento, quindi, per il 5 gennaio alle 20:00, presso casa De Luca, via dei Tribunali 362, Napoli.
quota di partecipazione: 10 €

Per prenotazioni e informazioni: 
3343349640 oppure 3386165971.

Magritte in 3D conquista il pubblico di Parete Bianca

img_4116-fileminimizer-1Comincia sotto una buona stella la sesta edizione di Parete Bianca. La kermesse artistica organizzata – sotto la direzione artistica di Giusi Solaro – dall’associazione culturale Parole Alate, incanta il pubblico del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita di Ercolano grazie a Magritte in 3D, proiezione dell’artista ercolanese Raffaele Gentiluomo.

Come sempre, ottima la risposta del pubblico che ha partecipato all’evento inaugurale di un evento divenuto un punto di riferimento per tantissimi artisti esordienti che hanno la possibilità, rispettando il concept di Parete Bianca, di proporre la propria idea di arte e farsi conoscere al grande pubblico attraverso una serata a loro dedicata.

«Una formula vincente – dichiara il direttore artistico Giusi Solaro – che muta anno per anno nella forma, ma non nella sostanza. Quel che ci aspettiamo da questa nuova edizione di Parete Bianca è avvicinare le nuove generazioni all’arte. E parliamo non soltanto di artisti emergenti e desiderosi di mettersi in mostra, ma anche e soprattutto dei fruitori di eventi del genere. Il target di età è estremamente vasto, segno inequivocabile che l’arte è un linguaggio universale che abbatte qualsiasi barriera». Parete Bianca rinnova inoltre una collaborazione con alcuni marchi prestigiosi e col comune di Ercolano. «Un grazie all’amministrazione comunale di Ercolano è doveroso. Questa città ci ha insignito del patrocinio morale e ci auguriamo di ripagare sul campo tanta fiducia».

Confermata, anche per questa sesta edizione, la collaborazione con la piattaforma web Radio Stonata che, all’interno del programma Fish Eye, regala una divertente anteprima delle mostre, attraverso una chiacchierata on air con l’artista in cartellone.

Giovedì 10 novembre, con inizio alle 20.30, si alzerà il sipario su 12 – Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino, mostra fotografica affidata a Marco Barile.

Appuntamento quindi per il 10 novembre prossimo, a partire dalle 20.30, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052). Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Parete Bianca: al via la VI edizione

 

14658220_10154136851837832_1756033787_nPrenderà il via il prossimo 3 novembre la sesta edizione di Parete Bianca, evento di punta dell’associazione culturale Parole Alate. Dopo gli ottimi riscontri della scorsa primavera, si rinnova il sodalizio con il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, e la formula dei quattro artisti che esporranno per sette giorni, a partire dal giovedì, i propri lavori e godranno di una serata a loro interamente dedicata, al fine di permettere al pubblico di conoscere l’individuo oltre l’artista, attraverso la apprezzatissima “dinamica chiacchierata”.

Il debutto è affidato a Raffaele Gentiluomo, autore dell’avveniristico progetto “Magritte in 3D”. Il graphics artist, specializzato in ricostruzioni 3D per il settore dei beni culturali e avvezzo alla sperimentazione di nuove forme d’arte, proporrà al pubblico una personale rivisitazione delle opere del pittore belga.

Le mostre successive vedranno l’alternarsi di tre promettenti fotografi: Marco Barile, a partire dal 10 novembre, con la mostra dal titolo “12 – Un’indagine su Spazio, Tempo e Cittadino”; sette giorni dopo spazio a Giuseppe Riccardi, autore di “From There”; per concludere, il 24 novembre, con Diego Barone Lumaga e la sua “Sinestesia del paesaggio”.

Come la precedente edizione, si conferma la collaborazione con il comune di Ercolano, che ha rinnovato il patrocinio morale dell’evento, e la partnership con l’emittente web Radio Stonata, che ospiterà ogni lunedì, all’interno del programma Fisheye, gli artisti in cartellone.

Tra le novità della sesta edizione, l’ingresso, tra i partner commerciali dell’evento, di un marchio storico della ristorazione: Brandi – Antica pizzeria della regina d’Italia, che affianca i marchi Pixel Burnt e Vintouch Jewelry.

Soddisfazione nelle parole del direttore artistico dell’evento, Giusi Solaro, impaziente di cominciare. «La precedente edizione ha riscosso un grande consenso di pubblico. Il nostro punto di partenza è senza dubbio quello. Tuttavia abbiamo cercato di migliorare ulteriormente al fine di promuovere un evento che avvicini il pubblico all’arte e permetta di scoprire la fucina di talenti del nostro territorio».

Appuntamento quindi per il 3 novembre prossimo, a partire dalle 20.30, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano (tel. 081 7778052).

Per tutti gli aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

“Genius Loci. Ovvero gli spazi emotivamente vissuti”. La mostra fotografica di Angelo Casteltrione

IMG_3093 (FILEminimizer)-2

Cala il sipario sulla quinta edizione di Parete Bianca, la rassegna artistica organizzata dall’associazione culturale Parole Alate. A concludere il ciclo di artisti che si sono alternati tra le mura del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita a Ercolano, il fotografo Angelo Casteltrione, protagonista di “Genius Loci. Ovvero gli spazi emotivamente vissuti”. Un ideale giro del mondo per immagini, che parte da Napoli e vi fa ritorno passando per la Scozia, per la natia Ercolano e fermandosi, giusto il tempo di qualche scatto, in Lucania. Panorami suggestivi, assenza dell’uomo ed emozioni che vengono fissate in un’istantanea, questo in sintesi il progetto del fotografo che, con grande entusiasmo e una buona dose di autoironia, si è raccontato a spettatori più che mai interessati.

Quella della cornice di pubblico è stato il vero punto di forza della quinta edizione della kermesse diretta da Giusi Solaro. «Non avevamo dubbi» dichiara soddisfatta, «della qualità delle mostre che avremmo proposto. Siamo rimasti felicemente spiazzati dalla presenza di un pubblico più che mai variegato, segno tangibile del nostro ottimo lavoro in termini di organizzazione e pubbliche relazioni». Doverosi, al termine della kermesse, una serie di ringraziamenti. «Il nostro grazie è rivolto innanzitutto agli artisti che hanno composto il cast di questa edizione. Gratitudine anche nei confronti dello staff del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, che ci ha accolto con rinnovato entusiasmo, e all’amministrazione comunale di Ercolano che ci ha sostenuto in questa nuova avventura. Grazie ai partner commerciali del nostro evento e a tutti i componenti della squadra di Parole Alate che hanno lavorato alacremente affinché Parete Bianca diventasse un evento indimenticabile».

Un evento che, per il momento, saluta il pubblico, non prima di aver annunciato l’inizio della sesta edizione, prevista per il prossimo 3 novembre. Per quanti desiderassero proporre i propri lavori o ricevere informazioni potranno farlo inviando una mail all’indirizzo parolealate@email.it o visitando il blog dell’associazione https://parolealateblog.wordpress.com/

#Trip, la mostra fotografica di Nando Spiezia

IMG_2194

Giro di boa per la quinta edizione di Parete Bianca. All’interno della suggestiva cornice del Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita a Ercolano, l’associazione culturale Parole Alate ha presentato la mostra fotografica del giovane artista Nando Spiezia, autore di “#Trip”, un vero e proprio viaggio tra immagini, suggestioni e social network. «Tutte le immagini» racconta emozionato «sono state catturate con uno smartphone e caricate sul mio profilo di instagram. Di lì è nata l’idea di raccontarmi attraverso questi scatti». Immagini che, talvolta, parlano all’autore, il quale deve “limitarsi” a rendere eterno un istante. Questo, in sintesi, il pensiero di Nando, ragazzo con le idee molto chiare in fatto di fotografia.

«La fotografia è diventata il mio lavoro. Mi sono formato in un’accademia, imparando tecniche e stili. Ho avuto la possibilità, nel tempo, di mettermi alla prova anche come fotoreporter, per Parete Bianca ho voluto proporre il Nando di ogni giorno, quello che ha avuto la fortuna di visitare molti posti e che spera di poter girare il mondo per catturare istanti, luoghi e stati d’animo».

Notevole, come sempre, la partecipazione di un pubblico più che mai variegato. «Siamo felici» esordisce Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento, «Parete Bianca è una realtà che cresce evento dopo evento. La soddisfazione più grande sta nella partecipazione di un pubblico giovanissimo e di quello più maturo. Segno inequivocabile che eventi del genere sono un veicolo comunicativo di grande impatto».

Per quanti volessero visitare la mostra “#Trip” potranno recarsi, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano.

Dulcis in fundo, non resta che attendere il 4 maggio prossimo, per l’ultimo evento di questa quinta edizione. Protagonista il fotografo Angelo Casteltrione con la mostra fotografica “Genius Loci. Ovvero gli spazi emotivamente vissuti”.

Per ulteriori aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/

Lost in Translation: la mostra di Sara Coratella

IMG_0986 (FILEminimizer)

Prosegue, con grande successo, la quinta edizione di Parete Bianca, la kermesse organizzata e promossa dall’associazione culturale Parole Alate presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita. Protagonista della seconda serata la giovanissima fotografa Sara Coratella, autrice e protagonista di “Lost in Translation”, un vero e proprio racconto per immagini che ha per protagonisti due ragazzi in uno scenario suggestivo e multiforme, Napoli.
Formatasi da autodidatta, Sara è una ragazza dalla idee molto chiare che desidera trasformare questa sua passione in una professione e non nasconde l’idea, un giorno, di avvicinarsi alla settima arte, specializzandosi in direzione della fotografia. Tornando alla sua mostra dichiara: «L’idea di fondo nasce circa un anno fa e trae ispirazione dall’omonimo film diretto da Sofia Coppola. Quel che volevo raccontare era una storia d’amore cruda e vera ma soprattutto focalizzare la mia attenzione sulle connessioni».
Connessioni, sentimenti e idee espresse perfettamente in una serie di scatti che hanno riscosso i favori del pubblico accorso, come sempre, numeroso.
«Siamo molto felici» dichiara Giusi Solaro, direttore artistico dell’evento, «della risposta del pubblico. Questa nuova edizione di Parete Bianca era partita sotto una buona stella e la presenza e la partecipazione del pubblico alla mostra di Sara Coratella ci conferma che stiamo lavorando bene».
Nemmeno il tempo di godersi gli scatti di “Lost in Translation”, che per i ragazzi di Parole Alate è già tempo di countdown. Quello che precede la mostra di Nando Spiezia protagonista, a partire dal 20 aprile, della personale “#Trip”.
Per quanti volessero visitare le mostre possono recarsi, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 20.00, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita, corso Resina 330/332 ad Ercolano.
Per ulteriori aggiornamenti è possibile seguire la pagina facebook dell’associazione Parole Alate o il blog https://parolealateblog.wordpress.com/